Macerata Opera Festival - Oriente

Pubblicato il: venerdì 14 luglio 2017

La 53ª edizione del Macerata Opera guarda a Oriente e, nel 2017, il Festival diretto da Francesco Micheli presenta, nel magico scenario sotto le stelle dello Sferisterio, tre titoli dal più amato repertorio italiano: Turandot, Madama Butterfly e Aida.

Sostieni MusaLirica.com:
Martha Argerich - The Complete Recordings on Deutsche Grammophon
La Grande Classica (Box16cd)
Rachmaninov: The Complete Works
Luciano Pavarotti - The Complete Opera Recordings
The David Oistrakh Edition
111 The Piano - Legendary Recordings
Claudio Abbado - The Complete Rca and Sony Album Collection
Morricone 60 Years Of Music
Donizetti: Gemma Di Vergy [2 CD]
Mozart: The Complete Piano Concertos

dal 20 luglio al 14 agosto a Macerata

La 53ª edizione del Macerata Opera guarda a Oriente e, nel 2017, il Festival diretto da Francesco Micheli presenta, nel magico scenario sotto le stelle dello Sferisterio, tre titoli dal più amato repertorio italiano: Turandot, Madama Butterfly e Aida. Quest’anno la proposta artistica si arricchisce anche di una importante novità: la commissione di una nuova opera al compositore Carlo Boccadoro su libretto di Cecilia Ligorio, dedicata al gesuita maceratese Matteo Ricci: sarà infatti Shi (Si faccia) a inaugurare il festival giovedì 20 luglio nello spazio più raccolto del Teatro Lauro Rossi.

TURANDOT: PROGETTO CREATIVO RICCI/FORTE
Turandot, opera in tre atti e cinque quadri, con musiche di Giacomo Puccini e libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni.
L’estremo capolavoro di Puccini affidato al più originale due di autori-registi di oggi, Ricci/Forte, al debutto nella lirica.Una nuova produzione creata per lo Sferisterio, che coniuga scene di onirica ispirazione dominate dal ghiaccio e dalla Natura a una drammaturgia che ha al centro la protagonista – donna fredda e regale – in lotta contro la paura di soffrire.

17 luglio Anteprima giovani – ore 21 – Arena Sferisterio – Macerata
21, 29* luglio – 4, 13 agosto – ore 21 – Arena Sferisterio – Macerata

*29 luglio: serata con audio – descrizione in collaborazione con Università di Macerata, Unione Italiana Ciechi e Museo Tattile Statale Omero

MADAMA BUTTERFLY: REGIA DI NICOLA BERLOFFA
Madama Butterfly è un’opera in tre atti (in origine due) di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica.
Nuovo progetto di Nicola Berloffa che sposta l’azione al Giappone del secondo dopoguerra, riflettendo sullo scontro fra due mondi diversi e sulla condizione della donna. Cio-Cio-San, sposa giapponese illusa da un soldato americano sarà Maria José Siri che da geisha diventa proprietaria di un cinema per statunitensi sul cui schermo scorrono i film con Esther Williams.

18 luglio Anteprima giovani – ore 21 – Arena Sferisterio – Macerata
22, 28* luglio – 6, 12 agosto – ore 21 – Arena Sferisterio – Macerata

*28 luglio: serata con audio – descrizione in collaborazione con Università di Macerata, Unione Italiana Ciechi e Museo Tattile Statale Omero

AIDA: REGIA DI FRANCESCO MICHELI
Aida, opera in quattro atti di Giuseppe Verdi e libretto di Antonio Ghislanzoni.
Torna lo spettacolo firmato Francesco Micheli che ripresa la vicenda della schiava etiope e di Radamès come raccontata in un modernissimo Libro dei morti. La storia di Aida rivive nel dettaglio orientaleggiante di massa ma anche nella proiezione gigantesca di colori, forme e nessi di significato che ciascun personaggio di quest’opera-manifesto canta e recita.

27 luglio Anteprima giovani – ore 21 – Arena Sferisterio – Macerata
30* luglio – 5, 11, 14 agosto – ore 21 – Arena Sferisterio – Macerata

*30 luglio: serata con audio – descrizione in collaborazione con Università di Macerata, Unione Italiana Ciechi e Museo Tattile Statale Omero

SHI (SI FACCIA): REGIA DI CECILIA LIGORIO
SHI (Si faccia) opera da camera ispirata alla vita di Padre Matteo Ricci con libretto di Cecilia Ligorio.
Una nuova commissione a Carlo Boccadoro e Cecilia Ligorio per conoscere il maceratese Padre Matteo Ricci, l’intellettuale occidentale più importante per la cultura cinese. Macerata e Pechino, che distano migliaia di chilometri, diventano vicine grazie all’attualissimo potenziale di dialogo tra civiltà che è la più preziosa eredità lasciata dal coraggioso gesuita.

20, 26 luglio – 2*, 9 agosto – ore 21 – Teatro Lauro Rossi – Macerata

*2 agosto: Serata con audio – descrizione in collaborazione con Università di Macerata, Unione Italiana Ciechi e Museo Tattile Statale Omero


Per informazioni
http://www.sferisterio.it/macerata-opera-festival/

Commenti

▲ TORNA SU